Pagamenti degli italiani: sempre più digitali e contactless

I due anni appena passati, segnati dalla pandemia, hanno fatto quasi da spartiacque e ci hanno proiettati verso un paese più moderno e digitalizzato. In particolare, i pagamenti degli italiani sono diventati sempre più contactless.

Anche gli Amministratori di Condominio sono costretti a fare i conti con questa nuova realtà.

Il boom dei pagamenti digitali

Già da anni i pagamenti in contanti sono una tendenza al ribasso: dal 2010 ad oggi sono calati ben del 70%. Negli ultimi due anni, poi, a causa anche delle conseguenze portate dal covid-19, la tendenza si è intensificata ancora di più e nel 2021 i pagamenti digitali hanno avuto un vero e proprio boom. Secondo i dati dell’Osservatorio Payments di Milano nei primi 6 mesi dell’anno appena passato sono cresciuti del 23% raggiungendo 145,6 miliardi di euro. A trainare sono stati soprattutto i pagamenti contactless – molto in voga dal momento che permettono di evitare contatti – che sono aumentati del 66% in un anno, superando i 52 miliardi di euro.
Insomma, alla fine del 2021 si sono superati i 300 miliardi di euro di pagamenti digitali, con un incremento molto maggiore rispetto ai livelli pre-pandemia.

Nonostante nella classifica del numero di transazioni annuali pro capite con carta a livello europeo siamo ancora molto indietro, questo posizionamento è destinato a cambiare. Nel 2022 la domanda di pagamenti contactless, online, digitali, sempre più rapidi ed istantanei, aumenterà ancora di più.

Basti pensare al decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2020 che stabilisce un nuovo limite all’uso dei contanti. Dal 1° gennaio 2022, infatti, il tetto massimo per i pagamenti in contanti si è abbassato da 2.000 a 1.000 euro e per i trasgressori sono previste delle sanzioni molto salate.

MobyPay: la prima piattaforma di bollettazione digitale e gestione dei pagamenti per gli Amministratori di Condominio

Presentato lo scenario si comprenderà come anche gli Amministratori di Condominio siano costretti a fare i conti con questa nuova realtà.

Le richieste dei condòmini aumentano. Il flusso di cassa e la gestione di tipologie di pagamento troppo diverse tra loro – assegni, bonifici fatti con importi misti e spesso con causali fuori contesto, MAV, bollettini postali, contanti e carte – comportano per uno studio di Amministrazione Condominiale una gran mole di lavoro e un aumento dei costi operativi. Il passaggio al digitale e ad una maggiore automazione dei processi operativi che impattano sulle dinamiche dello studio rappresenta per gli amministratori una grande opportunità di crescita.

Da questi bisogni del mercato condominiale nasce Mobypay, la prima piattaforma di bollettazione digitale e gestione dei pagamenti realizzata appositamente per i professionisti del settore. MobyPay risponde alle esigenze degli Amministratori che si trovano a gestire più condòmini e diversi pagamenti. Un metodo moderno e trasparente attraverso il quale tutta la contabilità è aggiornata e tracciabile.

Lascia un commento